Trattamento speciale di disoccupazione: chiarito l’ambito di applicazione

0
39

Con circolare n.16 del 20 aprile 2016, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha chiarito che le condizioni ed i requisiti per l’accesso al trattamento speciale di disoccupazione previsto dall’articolo 11 della legge n.223/91, debbano perfezionarsi entro il 31 dicembre 2016. Entro la stessa data è , altresì, necessario che sia conclusa la procedura sindacale e sia presentata l’istanza per l’accertamento dello stato di grave crisi dell’occupazione.

I criteri e i requisiti per l’individuazione dei casi di crisi occupazionali previsti dalla nuova normativa, sono stati fissati dalla delibera CIPI del 19.10.1993 e, in particolare, in merito al requisito relativo al numero dei licenziamenti necessari per l’accesso al trattamento speciale di disoccupazione ha stabilito che:

– Il numero dei lavoratori edili licenziati non deve essere inferiore a 40 unità nelle aree ricomprese nei territori di cui al D.P.R 6 marzo 1978 , n.218 e nelle circoscrizioni che presentano un rapporto superiore alla media nazionale fra iscritti alla prima classe di collocamento e la popolazione residente in età da lavoro ; il numero delle unità può essere ridotto fino ad un minimo di 30 quando il suddetto rapporto è superiore del 30% alla media nazionale;
– Nelle aree non ricomprese nei territori di cui al D.P.R 6 marzo 1978 , n.218 , il numero dei lavoratori licenziati non deve essere inferiore a n.80 unità;
– Il numero complessivo di licenziamenti da considerare deve essere riferito ad un arco temporale di sei mesi a far data dal primo licenziamento;
– La tutela si estende anche ai lavoratori licenziati nel semestre successivo, impegnati nelle medesime opere.

Con circolare n.16 del 20 aprile 2016, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha chiarito che le condizioni ed i requisiti per l’accesso al trattamento speciale di disoccupazione previsto dall’articolo 11 della legge n.223/91, integralmente abrogato dall’articolo 2 , comma 71 , della legge 28 giugno 2012 n.92 , come modificato dall’articolo 1 , comma 250, della legge 24 dicembre 2012 n.228 , a decorrere dal 1 gennaio 2017, debbano perfezionarsi entro il 31 dicembre 2016. Entro la stessa data è, altresì , necessario che sia conclusa la procedura sindacale e sia presentata l’istanza per l’accertamento dello stato di grave crisi dell’occupazione.

L’ufficio ministeriale competente, dopo aver effettuato l’istruttoria relativa alla sussistenza dei requisiti previsti, adotterà il decreto di accertamento dello stato di grave crisi dell’occupazione e la conseguente corresponsione del trattamento speciale di disoccupazione, con decorrenza nell’anno 2016 che potrà protrarsi, per un periodo 27 o 18 mesi, a seconda dell’area in cui sono stati effettuati i lavori oggetto dell’accertamento.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here