domenica 28 maggio 2017 | 15:47
Home Tags 53/2000

Tag: 53/2000

Congedi, part-time e permessi per i lavoratori malati oncologici

Trasformazione del rapporto di lavoro da full-time a part-time, congedo per cure, permessi retribuiti: questi alcuni dei diritti riconosciuti ai lavoratori disabili. Quali sono gli adempimenti del lavoratore e del datore di lavoro?

Il congedo di maternità e l’astensione obbligatoria dal lavoro

La donna lavoratrice incinta ha diritto ad astenersi da lavoro per 5 mesi, sia prima del parto che dopo. Il periodo ante partum varia secondo la flessibilità e le condizioni di salute della donna, alla quale può essere concessa l’interdizione anticipata dalla DPL.

Congedo straordinario, le nuove regole

L'articolo 4 del decreto legislativo 18 luglio 2011, n. 119 ha sostituito l'intero testo del comma 5 dell'articolo 42 del decreto legislativo del 26 marzo 2001, n. 151, cambiando le regole per la richiesta del congedo straordinario indennizzato per l'assistenza ad un familiare con disabilità grave. Con la circolare n. 32 del 6 marzo 2012 l'INPS fornisce alcuni chiarimenti.

I genitori possono usufruire dei 3 giorni di permesso mensile anche nei primi 3...

Le modifiche apportate dal Collegato Lavoro alla Legge n. 104/1992 lasciano spazi a molti dubbi che gli enti preposti dovranno chiarire al più presto. Per avere un quadro preciso delle criticità che il Collegato Lavoro ha creato con riferimento ai permessi per assistere i portatori di handicap grave.

Congedi e permessi: le nuove regole

Fra le maggiori novità la norma di riordino della materia prevede: - la possibilità della lavoratrice di rientrare anticipatamente al lavoro in caso di interruzione terapeutica o spontanea della gravidanza dopo il 180º giorno di gestazione.

Congedo di maternità, cosa cambia se il parto è prematuro?

L'analisi della recente sentenza della Corte Costituzionale, che sancisce l'illegittimità del TU maternità nella parte in cui non consente in caso di parto prematuro con ricovero del neonato, che la madre lavoratrice possa usufruire del congedo obbligatorio dalla data di ingresso del bambino nella casa familiare.

Astensione obbligatoria: flessibilità

Una dipendente che opta per «la flessibilità» nell'astensione obbligatoria dal lavoro per maternità (1 mese prima dalla data presunta del parto anzichè 2 mesi prima) nell'eventualità si ammalasse per cause non legate alla gravidanza es. stato influenzale.

Congedi per «motivi familiari»: disciplina

Un nostro dipendete ha chiesto la sospensione dal lavoro per un mese. Vi sono degli adempimenti da effettuare, in particolare bisogna fare delle comunicazioni all'ufficio di collocamento (e se si vi sono termini da rispettare)?

Permessi di studio nel lavoro dipendente

Il diritto del lavoratore alla propria crescita culturale e professionale è garantito dalla Costituzione ed è tutelato anche dalla legge e dalla contrattazione collettiva. Il diritto del lavoratore alla propria crescita culturale e professionale, garantito dall'art.34 della Costituzione, attraverso percorsi liberamente scelti in armonia con i principi di cui agli artt.24 e 41.

La tredicesima mensilità

Il Natale si avvicina e per i lavoratori dipendenti la tredicesima sta per arrivare. Vediamo quali sono le caratteristiche dell'istituto della tredicesima mensilità, o gratifica natalizia, quali sono gli elementi retributivi da calcolare e come viene calcolata se si considerano le assenze o le sospensioni del rapporto di lavoro.

Protocollo sul welfare: attuazione dell’accordo

Il Consiglio dei Ministri nella riunione del 12 Ottobre 2007 ha approvato il disegno di legge per l’attuazione del protocollo fra Governo e Parti sociali del 23 luglio 2007 su previdenza, lavoro e competitività per l’equità e la crescita sostenibili e ulteriori norme in materia di previdenza sociale.
Share This Article:

close