martedì 24 gennaio 2017 | 20:11
Home Tags 300/70

Tag: 300/70

Contratto a tutele crescenti e licenziamento

Il Governo, nel disciplinare il contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato a tutele crescenti in attuazione della legge delega meglio nota come Jobs Act, con l'emanazione del D.Lgs. n.23 del 4 marzo 2015 entrato in vigore il 7 marzo ha introdotto una nuova disciplina dei licenziamenti che va ad affiancare, e parzialmente a sostituire, la regolamentazione previgente.

Tutele crescenti: i consulenti del lavoro analizzano le novità

Con circolare n.6 dell'11 marzo 2015, la Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro analizza le novità del decreto contenente disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti che riguardano.

Non è condotta antisindacale negare i permessi retribuiti alle RSU

La Corte di Cassazione ha affermato il principio secondo cui, poiché la contrattazione collettiva, in virtù dell'accordo interconfederale, ha trasferito dalle RSA alle neocostituite RSU l'attribuzione dei soli diritti di cui al titolo 3 dello Statuto dei Lavoratori.

No al licenziamento del lavoratore irreperibile durante le ferie

Con sentenza n.27057 del 3 dicembre 2013 la Cassazione ha dichiarato che è illegittimo il licenziamento adottato da un Ente Pubblico nei confronti di un dipendente che si è reso irreperibile (con impossibilità ad essere richiamato) durante un periodo di ferie. Il recesso, secondo l’Ente, era legittimo in base all’art.23 del contratto di comparto e nell’art.18 del CCNL.

Impianti e apparecchiature per il controllo da installare nei posti di lavoro

L'articolo 4 dello Statuto dei lavoratori approvato con la legge 300/1970 vieta l'uso di impianti audiovisivi e di altre apparecchiature per finalità di controllo a distanza dell'attività dei lavoratori.

Impianti e apparecchiature per il controllo

L'articolo 4 dello Statuto dei lavoratori approvato con la legge 300/1970 vieta l'uso di impianti audiovisivi e di altre apparecchiature per finalità di controllo a distanza dell'attività dei lavoratori.

Utilizzo di sistemi satellitari su mezzi aziendali: Diritto soggettivo del lavoratore alla riservatezza

Un'azienda artigiana che si occupa di riparazioni e manutenzioni ascensori, vorrebbe installare sugli automezzi dei tecnici riparatori dei dispositivi con GPS per due motivi: il sistema consente, alla sola sede operativa aziendale, di conoscere in tempo reale la posizione di ogni singolo automezzo.

DDL 434: Norme per contrastare il fenomeno del mobbing

Sono da ricondurre, nell'ambito della definizione di mobbing, tutti quegli atti e comportamenti posti in essere da datori di lavoro, capi intermedi e colleghi, che si traducono in atteggiamenti persecutori, attuati in forma evidente, con specifica determinazione e carattere di continuità.

Antifurto satellitare e controllo dei dipendenti

Un datore di lavoro ha comunicato a tutti i propri dipendenti che i mezzi e furgoni aziendali sono dotati di antifurto satellitare, specificando che l'utilizzo di tale apparecchiatura è volto a salvaguardare il patrimonio aziendale.

Disciplina fiscale e previdenziale: l’indennità di trasferta

In cosa differiscono trasferta, distacco e trasferimento? Qual è l'attuale regolamentazione fiscale delle indennità di trasferimento e dei rimborsi di spese di viaggio e trasporto cose? La regolamentazione normativa riguardante il trasferimento del dipendente verso altra sede di lavoro è posta dall'art. 2103.

Il lavoratore illeggitimamente licenziato e reintegrato

Il lavoratore illegittimamente licenziato e reintegrato dal giudice, deve presentarsi nel luogo di lavoro entro trenta giorni dal ricevimento dell'invito da parte dell'azienda - Anche se non venga precisata la data della ripresa del servizio (Cassazione Sezione Lavoro n.15075 del 6 giugno 2008, Pres. De Luca, Rel. Celentano).

Rapporto tra soci lavoratori e cooperativa

Rapporto di lavoro: (art.3 c.1, L.142/2001) il socio lavoratore di cooperativa stabilisce un ulteriore rapporto di lavoro, in forma subordinata o autonoma o in qualsiasi altra forma con cui contribuisce comunque al raggiungimento degli scopi sociali.

Mansioni inferiori ammesse solo in caso di crisi aziendale

Un lavoratore era stato trasferito da mansioni di tecnico di manutenzione di apparecchiature a compiti del tutto differenti, che non consentivano una sia pure residuale utilizzazione della sua acquisita professionalità.

Condotta antisindacale

La modifica dell'art.2 L.3/4/01 ad opera dell'art.9 lett. B) L.14/2/03 n.30. In forza della quale i diritti sindacali trovano applicazione nelle cooperative di lavoro compatibilmente con lo stato di socio lavoratore, secondo le previsioni dei contratti collettivi non comporta l'abrogazione delle norme contrattuali vigenti.

Le sanzioni disciplinari per i lavoratori

Il codice civile, all'art.2106, e lo Statuto dei Lavoratori (Legge n.300/70), all'art.7, prevedono e disciplinano espressamente il potere, in capo al datore di lavoro, di irrogare sanzioni disciplinari al lavoratore che non rispetta i doveri che gli derivano dal suo contratto.
Share This Article:

close