Settore marittimo, al via l’autoliquidazione del premio 2011/2012

0
66

L’INAIL, fornisce istruzioni per l’autoliquidazione del premio 2011/2012 del settore marittimo, soffermandosi sui termini per il versamento dei premi, sulle aliquote del premio, sulla copertura assicurativa obbligatoria, sulle assicurazioni supplementari, su quelle obbligatorie, sugli sgravi contributivi e sulle compensazioni e rimborsi.

L’INAIL ricorda che a decorrere dal 2012, le imprese amatoriali devono effettuare i seguenti adempimenti con modalità telematiche utilizzando i servizi on-line del Settore Marittimo:

– dichiarazione delle retribuzioni necessaria per calcolare i premi assicurativi in occasione dell’autoliquidazione annuale;

– comunicazione motivata della riduzione delle retribuzioni presunte per il versamento della rata di premio anticipato, sempre nell’ambito dell’autoliquidazione annuale dei premi;

– comunicazione di volersi avvalere della facoltà di rateizzare il pagamento del premio annuale di autoliquidazione.

Con riferimento all’autoliquidazione del premio, viene inoltre rammentato che:
– Il 16 febbraio 2012 scade il termine per il versamento da parte delle imprese di armamento del premio definitivo per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali dovuto per l’anno 2011 e del premio provvisorio anticipato dovuto per l’anno 2012.

– Il 16 marzo 2012 scade il termine per l’invio della denuncia delle retribuzioni sempre per via telematica attraverso il servizio “Autoliquidazione on-line” del Settore Marittimo.

Le imprese possono usufruire della rateazione in quattro rate del premio risultante dall’autoliquidazione 2011/2012, utilizzando il servizio di “Autoliquidazione on-line” per il Settore Marittimo e barrando l’apposita casella del modello telematico.

La prima rata dovrà essere versata il 16 febbraio e le rate successive, maggiorate dell’interesse di dilazione che sarà successivamente comunicato, dovranno essere pagate entro il 16 maggio, 16 agosto e 16 novembre 2012, utilizzando esclusivamente gli appositi bollettini che saranno inviati a cura dell’Istituto o il MAV bancario.

La nota continua illustrando:

– le aliquote di premio;
– la copertura assicurativa obbligatoria;
– le assicurazioni supplementari fra cui si segnala quella facoltativa dei maggiori rischi derivanti dalla guerra e da atti di pirateria per gli equipaggi delle imbarcazioni adibite al trasporto passeggeri, trasporto merci e attività ausiliarie, attraverso il pagamento del premio supplementare del 5%;
– le comunicazioni obbligatorie;
– la disciplina degli sgravi contributivi;
– compensazioni e rimborsi.

Fonte: Ipsoa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here