Settore appalti pulizia scuole: istruzioni operative per le istanze di Cig in deroga

0
35

Con il decreto interministeriale del 9 gennaio 2015, sono stati recepiti i verbali d’accordo del 5 maggio 2014, con cui si è convenuto di ricorrere alla Cassa Integrazione in deroga, per il periodo decorrente dal 1 aprile 2014 al 30 giugno 2014, per il settore degli appalti di pulizia nelle scuole. L’INPS fornisce, con messaggio n.354 del 16/01/15, le istruzioni operative per la presentazione delle istanze di pagamento.

Il decreto interministeriale n.86972 del 9 gennaio 2015, che ha recepito l’accordo in sede governativa del 11 luglio 2014 tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, le OO.SS. e le Associazioni datoriali, ha autorizzato, per il periodo dal 1 luglio 2014 al 20 luglio 2014 la concessione del trattamento straordinario di integrazione salariale in deroga in relazione alla situazione occupazionale del settore degli appalti di pulizia nelle scuole.

Con messaggio n. 354 del 16 gennaio 2015 l’INPS fornisce le istruzioni operative alle aziende che devono presentare telematicamente l’istanza di pagamento a conguaglio del trattamento di integrazione salariale.

Si indicano brevemente le modalità da seguire:

– l’azienda deve compilare la domanda utilizzando il software DIGIWEB;
– deve presentare un’unica domanda per tutti i lavoratori interessati dall’intervento che prestino attività lavorativa presso le unità produttive ubicate nel territorio della medesima regione;
– nella compilazione del quadro ”A” della domanda (SR100), nell’indicazione dei dati dell’UNITA’ PRODUTTIVA deve essere inserita, la seguente specifica “APPALTI PULIZIE SCUOLE – REGIONE..” seguita dall’indicazione della regione;
– nella compilazione del quadro “B” deve essere indicata come data del decreto il “9/1/2015”, come numero di decreto il numero “86972”, e deve essere valorizzata la casella “CIG deroga nazionale”;

– nel quadro “C” deve essere indicato come periodo di intervento il periodo dal “1/7/2014 al 20/7/2014”.
Le eventuali domande già inviate all’INPS dovranno comunque essere ripresentate secondo le modalità previste dal presente messaggio.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here