Pensioni: non modificabile la rivalutazione del montante contributivo

0
38

La percentuale di rivalutazione del montante contributivo non può subire variazioni anche in termini di rivalutazioni superiori da parte degli Enti previdenziali per specifiche ipotesi, trattandosi di un parametro percentuale unico fissato nell’ambito della più ampia riforma del sistema pensionistico.

E’ quanto chiarito dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali con l’interpello n.2 del 30 gennaio 2014.

In particolare, è stato chiesta la corretta interpretazione dell’art.2, comma 2, D.Lgs. n.103/1996, concernente la determinazione dei trattamenti pensionistici degli iscritti agli Enti previdenziali costituiti con la L. n.335/1995.

Una Organizzazione sindacale ha chiesto se la percentuale di rivalutazione del montante contributivo, effettuata annualmente ai sensi del disposto di cui all’art.1, comma 9, L. n.335/1995, debba considerarsi una percentuale unica ai fini della relativa applicazione da parte di tutti gli Enti previdenziali, ovvero se costituisca una percentuale minima di rivalutazione suscettibile di modifica da parte degli Enti stessi in presenza di determinate condizioni.

Il Ministero afferma che il Legislatore ha voluto ancorare la manovra stessa a parametri uniformi anche in considerazione della necessità di una rigorosa valutazione della sua incidenza sulla finanza pubblica, sulla quale evidentemente non possono incidere modifiche unilaterali operate mediante disposizioni dei regolamenti dei singoli Enti di previdenza obbligatoria.

Tale ricostruzione risulta altresì suffragata dai più recenti orientamenti della giurisprudenza amministrativa secondo la quale l’unica rivalutazione dei montanti individuali degli iscritti “è quella pubblica, valida per tutte le Casse previdenziali e calcolata dall’Istituto Nazionale di Statistica sulla base della variazione media quinquennale del prodotto interno lordo (PIL) nominale” (v. TAR Lazio, sent. n.6954 dell’11 luglio 2013).

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here