Mini co.co.co. e lavoro autonomo occasionale

0
68

Nel caso di prestazione occasionale di durata inferiore ai 30 giorni e compenso non superiore ai 5.000 euro sussiste l’obbligo di iscrizione alla gestione separata Inps edall’Inail?

Anzitutto bisogna distinguere tra collaborazioni coordinate e continuative occasionali (dette anche collaborazioni marginali o mini co.co.co.) e il lavoro autonomo occasionale vero e proprio.

1) In considerazione della nuova definizione delle collaborazioni coordinate e continuative introdotte dall’art.61 del D.Lgs. n.276/2003, l’obbligo di iscrizione alla Gestione Separata Inps riguarda, oltre ai titolari di collaborazioni a progetto, anche le collaborazioni coordinate e continuative occasionali (mini collaborazioni) e gli altri soggetti esclusi di cui all’art.61, comma 3, D.Lgs. n.276/2003. Quindi l’obbligo di contribuzione e di iscrizione alla Gestione Separata Inps sorge per compensi di qualsiasi importo.

2) Per quanto riguarda invece il lavoro autonomo occasionale, in seguito alle novità introdotte dall’art.44, comma 2, del D.L. n.269/2003, devono essere iscritti alla Gestione Separata Inps, a decorrere dal 1º gennaio 2004, i lavoratori autonomi occasionali, percettori di redditi di lavoro autonomo non esercitato abitualmente, fiscalmente classificati tra i «redditi diversi» di cui all’art.67, comma 1, lettera l), del TUIR. Per questa tipologia di lavoratori l’obbligo di iscrizione alla Gestione Separata e al pagamento dei relativi contributi, sorge qualora gli emolumenti percepiti nell’arco dell’anno solare (inteso come periodo 1º gennaio – 31 dicembre), a fronte di un unico o di una pluralità di rapporti, superino l’importo di euro 5.000 ed a decorrere da tale momento (Inps circc. n.9/2004 e n.103/2004).

Sotto il profilo assicurativo Inail l’obbligo sussite per la prima tipologia di collaborazioni, naturalmente se l’attività è assicurabile. Invece, per i percettori di lavoro autonomo occasionale non sussiste la possibilità e quindi l’obbligo di assicurazione Inail.

Fonte: Nicola Porelli – Esperto Lavoro – Casi e Soluzioni – Ipsoa Editore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here