Malattia professionale: obblighi del datore di lavoro

0
24

Definizione: Le malattie professionali sono quelle dovute all’azione nociva, lenta e protratta nel tempo, di un lavoro o di materiali o di fattori negativi presenti nell’ambiente in cui si svolge l’attività lavorativa.

Obblighi del datore di lavoro: Deve trasmettere la denuncia di malattie professionali all’Istituto assicuratore, corredata da certificato medico, entro i 5 giorni successivi a quello nel quale il prestatore d’opera ha fatto denuncia al datore di lavoro della manifestazione di malattia. L’art 53 del D.P.R. n .1124 del 1965 (Testo Unico delle disposizioni per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali) non fa obbligo all’assicurato di qualificare la patologia denunciata, prescrivendo soltanto che alla denuncia sia allegata una relazione particolareggiata della sintomatologia accusata dall’ammalato stesso e di quella rilevata dal medico certificatore.

Il diritto sostanziale alla prestazione in materia di malattia professionale, sorge nel momento in cui la stessa raggiunge il grado minimo indennizzabile; mentre il diritto ad agire in giudizio per conseguire la rendita si prescrive nel termine previsto dal T.U., che decorre dal momento in cui l’assicurato abbia consapevolezza della malattia e della sua incidenza sull’attività professionale; con la conseguenza che trattandosi di termini non necessariamente coincidenti, che hanno diversi presupposti e che rispondono a diverse esigenze, il diritto alla prestazione assicurativa può nascere prima che l’assicurato si renda conto dell’entità della malattia e del suo rapporto eziologico con la professione esercitata (Cass. 24.05.2000, n.6828).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here