Lavoratrice part-time e ripartizione permessi allattamento

0
40

Una lavoratrice con contratto part time di 28 ore settimanali così ripartite: lun 8, mar 4, mer 4, gio 4, ven 8, intende usufruire dei permessi giornalieri per allattamento, quante sono le ore di cui può beneficiare e come sono ripartite nell’ambito settimanale vista la particolare composizione dell’orario?

L’articolo 39 del Testo Unico della maternità (D.Lgs.151/2001) prevede che per tutto il primo anno di vita del bambino, al fine di accudire al proprio figlio, la madre abbia diritto, ogni giorno, a due periodi di riposo di un’ora ciascuno, anche cumulabili, riconducibili ad uno solo quando l’orario di lavoro è inferiore alle sei ore giornaliere. Per svolgere tale attività la lavoratrice può uscire dall’azienda.

Tuttavia, se all’interno del posto di lavoro esiste la camera dell’allattamento o l’asilo nido, la lavoratrice non può allontanarsi dall’azienda e il riposo è ridotto a due periodi di mezz’ora ciascuno (nel caso, pertanto, di impegno lavorativo inferiore alle sei ore, la pausa sarà solo una, di mezz’ora). Tali pause sono considerate ore lavorate a tutti gli effetti.

Alla luce di quanto sopra pertanto nel caso di specie, si ritiene che la lavoratrice avrà diritto alle due ore di permesso giornaliero (ovvero alle due mezz’ore) nei giorni in cui svolge l’orario di lavoro superiore alle 6 ore, mentre avrà diritto all’ora di riposo (ovvero alla mezz’ora) nei giorni della settimana in cui il suo orario di lavoro è inferiore alle 6 ore.

Fonte: www.ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here