Lavoratori dello spettacolo e sportivi professionisti: gestione dei ricorsi amministrativi

0
35

L’INPS fornisce indicazioni operative sullo schema di determinazione disponibile nella Procedura informatica Dicaweb che gestisce il contenzioso amministrativo in materia di entrate contributive in relazione agli iscritti al Fondo pensioni per i lavoratori dello spettacolo e al Fondo pensioni sportivi professionisti.

L’INPS con messaggio del 22 agosto 2014, n.6602 indica le istruzioni a cui attenersi nella redazione della proposta di determinazione relativa alle gestione dei lavoratori dello spettacolo e dello sport professionistico.

Preambolo e motivazione
In particolare i paragrafi inerenti al preambolo e alla motivazione della proposta di determinazione devono essere ordinati, in base ai concetti e alle informazioni che gli stessi contengono, secondo la seguente sequenza:

a. gli elementi che hanno determinato l’avvio del procedimento ovvero, nello specifico, gli elementi identificativi del provvedimento avverso cui viene proposto il ricorso (es. indicazione del verbale unico di accertamento e notificazione con il quale è stato contestato al ricorrente il mancato assolvimento degli obblighi di natura contributiva verso il Fondo dei lavoratori dello spettacolo e dello sport professionistico);
b. l’elencazione delle singole eccezioni sollevate dal ricorrente;
c. l’esposizione degli accertamenti e delle verifiche poste in essere finalizzate alla valutazione di quanto eccepito dal ricorrente;
d. le controdeduzioni, volte a dimostrare l’infondatezza, o meno, delle eccezioni formulate in sede di impugnazione del provvedimento, ricavate dall’analisi della documentazione acquisita nel fascicolo del ricorso e dagli accertamenti e dalle verifiche esperite;
e. la citazione, a corredo e a supporto delle suddette controdeduzioni, della normativa e della prassi previdenziale di riferimento;
f. l’esplicitazione dei presupposti di fatto e/o delle ragioni giuridiche che determinano la decisione dell’amministrazione in relazione alle risultanze dell’istruttoria.

Precontenzioso
Nella proposta di determinazione dovrà essere riportato anche l’eventuale intervento in autotutela, avvenuto in sede di precontenzioso e, quindi, prima della decisione da parte del Commissario, che abbia interessato, unicamente, una parte del provvedimento amministrativo impugnato.

Come noto, infatti, il riesame in sede di precontenzioso è una delle modalità di estrinsecazione del principio di autotutela che consente di definire un ricorso amministrativo già proposto mediante la modifica del provvedimento impugnato prima della decisione da parte del soggetto competente, al fine di evitare l’ulteriore aggravio della procedura di contenzioso (Regolamento di Autotutela).

Ai sensi del citato Regolamento di Autotutela, pertanto, i ricorsi amministrativi devono essere considerati innanzitutto come istanze di riesame ed in quanto tali, possono comportare la modifica o l’annullamento del provvedimento impugnato, con la conseguente cessata materia del contendere senza alcuna sottoposizione del ricorso alla decisione del competente Organo dell’Istituto, coincidente, per le gestioni in esame, con il Commissario straordinario.

Di conseguenza, qualora vengano rilevati elementi che comportino l’annullamento d’ufficio o la rettifica dei provvedimenti amministrativi in materia di entrate contributive afferenti al il Fondo dei lavoratori dello spettacolo e dello sport professionistico, il Dirigente competente potrà procedere alla riforma del provvedimento medesimo in via di autotutela, salvo che il ricorso amministrativo risulti già assegnato per la decisione al soggetto competente.

Avviso di addebito in caso di gravame amministrativo
Sono fissate specifiche regole procedurali ai fini dell’esercizio del potere di iscrizione a ruolo, il cui mancato rispetto può comportare l’illegittimità del provvedimento in quanto adottato in carenza di potere.

Nel disciplinare i casi di ricorso amministrativo contro gli accertamenti effettuati dagli Uffici proposti prima dell’iscrizione a ruolo, è stabilito che l’iscrizione medesima può essere effettuata soltanto dopo la decisione dell’Organo amministrativo adito.

L’INPS rammenta, a tal proposto, l’abrogazione della facoltà per l’Istituto previdenziale, successivamente all’iscrizione a ruolo del credito vantato dall’INPS stesso e in pendenza di ricorso amministrativo, di sospendere l’attività di recupero con provvedimento motivato. Ne consegue che l’Istituto non ha più la discrezionalità di disporre provvedimenti di sospensione e, quindi, in pendenza di gravame amministrativo, la riscossione dei crediti iscritti a ruolo deve proseguire.

Al fine di evitare la prosecuzione di azioni esecutive a carico del debitore che potrebbero rivelarsi infondate, sia nel caso di riforma del provvedimento impugnato in via di autotutela che nel caso di esito positivo del ricorso amministrativo, è necessario che la consegna all’Agente della Riscossione del credito portato dall’avviso di addebito opposto, avvenga dopo la decisione sul gravame amministrativo da parte del soggetto competente.

L’INPS ribadisce, infatti, che la formazione dell’avviso di addebito, prima della conclusione del procedimento amministrativo, potrebbe comportare la dichiarazione di inammissibilità della consegna del credito (portato dall’avviso di addebito opposto) qualora il destinatario ne eccepisca l’illegittimità di fronte al giudice di merito.

Deriva quindi la necessità che i ricorsi amministrativi siano decisi in tempi idonei a consentire l’avvio delle attività di riscossione coattiva nel rispetto delle condizioni di legittimità fissate dal vigente quadro legislativo.

Pertanto, le sedi territoriali dell’Istituto avranno cura di perfezionare, attraverso la procedura Dicaweb, gli accertamenti e i conseguenti atti del ricorso in modo da consentire alle competenti strutture della Direzione generale ed al Commissario straordinario il completamento dell’istruttoria e l’adozione del conseguente provvedimento in tempi utili per l’avvio delle procedure di riscossione coattiva.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here