La pensione di anzianità

0
12

Secondo quanto previsto dall’art.59, commi 6 e 7, Legge n.449/97 e dall’art.1, comma 26, Legge n.335/95, i lavoratori dipendenti iscritti alla assicurazione obbligatoria gestita dall’Inps, prima di aver compiuto l’età necessaria per ottenere la pensione di vecchiaia, possono accedere alla pensione di anzianità se possono far valere.

Secondo quanto previsto dall’art.59, commi 6 e 7, Legge n.449/97 e dall’art. 1, comma 26, Legge n.335/95, i lavoratori dipendenti iscritti alla assicurazione obbligatoria gestita dall’Inps, prima di aver compiuto l’età necessaria per ottenere la pensione di vecchiaia, possono accedere alla pensione di anzianità se possono far valere, in alternativa:

– 35 anni di contributi (pari a 1820 contributi settimanali) e 57 anni di età
– 38 anni di contributi (pari a 1976 contributi settimanali) a prescindere dall’età, che diventeranno 39 (pari a 2028 contributi settimanali) dal 2006 e 40 (pari a 2080 contributi settimanali) dal 2008.

I lavoratori precoci, vale a dire coloro che hanno almeno 1 anno di contributi obbligatori versati prima del 19° anno di età), invece, possono accedere alla pensione di anzianità se, nel corso del 2004, possono far valere, in alternativa:
– 35 anni di contributi (pari a 1820 contributi settimanali) e 56 anni di età, che diventeranno 57 dal 2006
– 38 anni di contributi (pari a 1976 contributi settimanali) a prescindere dall’età, che diventeranno 39 (pari a 2028 contributi settimanali) dal 2006 e 40 (pari a 2080 contributi settimanali) dal 2008.

Anche per avere la pensione di anzianità occorre che i lavoratori dipendenti si siano dimessi ed abbiano cessato il rapporto di lavoro.

Una volta in possesso dei requisiti utili per la pensione di anzianità, però, il lavoratore dipendente deve attendere la decorrenza del trattamento economico, che è legato ad una della quattro “finestre d’uscita” annuali. Se i requisiti sono stati raggiunti entro il primo trimestre dell’anno la prima finestra utile sarà nel luglio dello stesso anno, se sono stati raggiunti nel secondo trimestre sarà in ottobre, se sono stati raggiunti nel terzo trimestre sarà nel gennaio dell’anno successivo, se sono stati raggiunti nel quarto trimestre sarà nell’aprile dell’anno successivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here