La dichiarazione redditi pensionati con lavoro autonomo

0
64

La giornata di oggi coincide con l’ultima data utile per i pensionati che svolgono un lavoro autonomo di presentare la dichiarazione dei redditi. Tale atto deve essere obbligatoriamente presentato per rispettare il divieto di cumulo della pensione con tali redditi.

L’Inps ha diramato con un messaggio ufficiale la lista di soggetti che sono esclusi da questa scadenza e di quelli che invece sono obbligati a rispettarla. In particolare il messaggio Inps n.15256 del 27 settembre 2013 chiarisce queste dinamiche, oltre a presentare la spiegazione su come poter effettuare la dichiarazione.

Il divieto di cumulo tra pensione e lavoro autonomo è stato introdotto con una vecchia legge di venti anni fa, ovvero il decreto legislativo del 30 dicembre 1992 n.503. Per la precisione l’articolo 10 di tale decreto ha introdotto il divieto di cumulo della pensione con i redditi da lavoro autonomo, prevedendo che ai fini dell’applicazione del divieto, i titolari di pensione devono obbligatoriamente presentare la dichiarazione dei redditi da lavoro autonomo all’ente che provvede all’accredito della pensione.

Ovviamente i redditi dichiarati devono riferirsi all’anno di imposta precedente. Tale dichiarazione deve essere presentato entro il termine previsto per la dichiarazione ai fini dell’Irpef relativo allo stesso anno fiscale.

Tale obbligo scade proprio oggi 30 settembre 2013, ovvero oggi è l’ultimo giorno utile per i titolari di pensione di presentare la denunciare dei redditi. I soggetti che devono provvedere a questo atto sono tutti quelli che soggetti al divieto di cumulo parziale della pensione con i redditi da lavoro autonomo.

L’Inps ha specificato che per quanto riguarda la categoria dei titolari di pensione di invalidità e di assegno di invalidità il divieto di cumulo è in linea di principio valido anche per loro. Nella realtà dei fatti però il divieto di cumulo tra pensione e lavoro autonomo è solo parziale, in quanto non sono assoggettati a tale divieto se nell’anno 2012 hanno conseguito un reddito da lavoro autonomo pari o inferiore a euro 6.253,00.

Fonte: Impresalavoro.eu

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here