Il costo del licenziamento illegittimo

0
111

Sulla base del disposto della legge n.604/1966 sui licenziamenti individuali nel rapporto di lavoro a tempo indeterminato e per il quale il licenziamento del prestatore di lavoro non può che avvenire per giusta causa o per giustificato motivo e dopo l’intervento legislativo che si è maturato con il Jobs Act, nel presente articolo viene messo a confronto la tutela in caso di licenziamento prima del D.Lgs. n.23/2015 e successivamente alla sua entrata in vigore, indicando quali sono i datori di lavoro e i lavoratori interessati dalla nuova normativa. Per maggiore esaustività vengono riportati casi pratici e tabelle in cui si espongono i costi di tutte le procedure possibili di licenziamento.

Il licenziamento, quale atto unilaterale recettizio, può sempre essere impugnato dal lavoratore, nel rispetto dei requisiti di forma e di tempo, dinnanzi all’Autorità giudiziaria. Secondo il disposto della legge n.604/1966 sui licenziamenti individuali, nel rapporto di lavoro a tempo indeterminato, il licenziamento del prestatore di lavoro non può che avvenire per giusta causa o per giustificato motivo.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here