Flussi extraUE: possibile precompilare le domande

0
20

Annunciato dal Ministero dell’Interno e dal Ministero del lavoro che dalle ore 8 del 17 dicembre è disponibile l’applicativo per registrare e precompilare i moduli per l’ingresso di lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale. Dal 20 dicembre 2013 potranno essere inoltrate le domande, esclusivamente per via telematica.

Il Ministero dell’Interno ha comunicato che dalle ore 8.00 del 17 dicembre 2013 è disponibile l’applicativo per la precompilazione dei moduli da utilizzare, unicamente per via telematica, per partecipare alla procedura di decreto flussi 2013 per i lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale.

Dal 20 dicembre 2013, giorno successivo alla pubblicazione del decreto (Presidenza del Consiglio dei Ministri 25 novembre 2013, registrato alla Corte dei Conti il 13 dicembre 2013), potranno essere inoltrate le domande, esclusivamente per via telematica. La ricezione proseguirà per i successivi otto mesi.

Quota di ingressi autorizzati
La quota complessiva di ingresso è di 17.850 unità, così ripartiti:

· 2.300 sono per lavoratori autonomi, riservati a cittadini stranieri residenti all’estero (imprenditori che svolgono attività di interesse per l’economia italiana, liberi professionisti, ecc.);

· 100 sono per motivi di lavoro subordinato non stagionale e per motivi di lavoro autonomo, riservati a lavoratori di origine italiana per parte di almeno uno dei genitori fino al terzo grado di linea diretta di ascendenza, residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela e Brasile;

· 200 riguardano i cittadini stranieri di Paesi non comunitari partecipanti all’Esposizione Universale di Milano 2015, per esigenze di lavoro subordinato non stagionale;

· 3.000 sono per cittadini stranieri che abbiano completato i programmi di formazione e di istruzione nel Paese di origine ai sensi dell’art.23 del T.U. Immigrazione (D.Lgs.286 del 25 luglio 1998);

· 12.250 unità riguardano autorizzazioni alla conversione in permessi di soggiorno per lavoro autonomo e subordinato di altre tipologie di permesso.

Le quote di ingresso per lavoro subordinato saranno ripartite tra le direzioni territoriali del lavoro del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, tramite il sistema informatizzato SILEN, in base alle domande pervenute agli Sportelli unici per l’immigrazione, per allineare le richieste presentate ai reali fabbisogni registrati sul territorio. Quote non utilizzate saranno – nei tempi e nei modi indicati dal Legislatore – redistribuite.

Sono state altresi’ autorizzate le quote di conversione in permessi di soggiorno per lavoro subordinato di

– 4000 permessi per lavoro stagionale
– 6000 permessi di soggiorno per studio , tirocinio e/o formazione professionale
– 1000 permessi di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo rilasciati a cittadini di paesi terzi da altro Stato membro della UE.

Autorizzata altresì la conversione in permessi di soggiorno per lavoro autonomo di

– 1000 permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale
– 250 permessi di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo rilasciati a cittadini di Paesi terzi da altro Stato membro della UE.

Informazioni agli utenti
Il Ministero avvisa altresì che per chiarire eventuali dubbi, gli utenti registrati

– possono consultare il manuale utente, disponibile sulla home page dell’applicativo della procedura, oppure
– possono chiedere assistenza inviando una mail al servizio help desk attraverso il link attivo sempre sulla home page dell’applicativo.

Gestione delle domande
Le domande inviate, anche tramite l’assistenza di associazioni e/o patronati, sono gestite dal software applicativo in maniera singola, cioè domanda per domanda, e non a pacchetto.

La spedizione di più domande con un unico invio sarà gestita come una serie di invii singoli, in base all’ordine di compilazione. Sarà generata una singola ricevuta per ogni domanda.

Le domande verranno trattate in base all’ordine cronologico di presentazione.

Modalità operative della procedura

I modelli disponibili per l’invio della domanda sono i seguenti

– modello VA conversioni dei permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in permesso di lavoro subordinato
– modello VB conversioni dei permessi di soggiorno per lavoro stagionale in lavoro subordinato
– modello Z conversioni dei permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in lavoro autonomo
– modella LS e LS1, LS2 richieste di nulla osta per lavoro domestico
– modelli A-Dom e B-Dom per lavoratori di origine italiana residente in Argentina, Uruguay , Venezuela e Brasile
– modello B-PS riservato all’assunzione di soggetti inseriti in progetti speciali.

Per quanto concerne il flusso di lavoratori concernente l’evento EXPO saranno diramate ulteriori istruzioni.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.