Emanato il regolamento attuativo della riforma Monti

0
36

In vigore da oggi il regolamento di armonizzazione dei requisiti di accesso al sistema pensionistico del personale del comparto difesa-sicurezza e del comparto vigili del fuoco e soccorso pubblico, nonché di categorie di personale iscritto presso l’INPS, l’ex-ENPALS e l’ex-INPDAP.
Si tratta del D.P.R. 28 ottobre 2013, n.157, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di ieri, che armonizza i requisiti di accesso al pensionamento costituendo una prima applicazione di quanto disposto dall’articolo 24, comma 18, D.L. n.201/2011.

Tale norma, appunto, ha previsto l’emanazione di un apposito regolamento con cui adottare le misure di armonizzazione dei requisiti di accesso al sistema pensionistico, tenendo conto delle obiettive peculiarità ed esigenze dei settori di attività nonché dei rispettivi ordinamenti, allo scopo di assicurare un processo di incremento dei requisiti minimi di accesso al pensionamento anche ai regimi pensionistici e alle gestioni pensionistiche per cui siano previsti, alla data del 6 dicembre 2011, requisiti diversi da quelli vigenti nell’AGO, ivi compresi quelli relativi ai lavoratori di sottosuolo presso miniere, cave e torbiere e al personale di cui al D.Lgs.12 maggio 1995, n.195, di cui alla legge 27 dicembre 1941, n.1570, nonché ai rispettivi dirigenti e i lavoratori iscritti al Fondo speciale istituito presso l’INPS.

Viene disposto che il lavoratore che maturi entro il 31 dicembre 2013 i requisiti anagrafici e contributivi previsti dalla normativa antecedente all’entrata in vigore del regolamento ai fini del diritto all’accesso e alla decorrenza del trattamento pensionistico di vecchiaia o di anzianità, consegue il diritto alla prestazione pensionistica secondo tale normativa.

Con riferimento esclusivamente ai soggetti che, a decorrere dal 1° gennaio 2014, maturano i requisiti per il pensionamento indicati nel regolamento stesso, non trovano applicazione le disposizioni di cui all’articolo 12, commi 1 e 2, del D.L. 31 maggio 2010, n. 78.

A tutti i requisiti anagrafici previsti dal regolamento per l’accesso attraverso le diverse modalità ivi stabilite al pensionamento, nonché al requisito contributivo per l’accesso al trattamento pensionistico indipendentemente dall’età anagrafica, si applica la disciplina degli adeguamenti alla speranza di vita (art.12 D.L. n. 78/2010).

Inoltre viene soppresso il fondo spedizionieri doganali e vengono emanate apposite istruzioni per:

– il pensionamento anticipato per lavoratori di aziende in crisi – Poligrafici
– il personale viaggiante addetto ai pubblici servizi di trasporto;
– i lavoratori marittimi;
– il Fondo lavoratori dello spettacolo;
– il Fondo sportivi professionisti;
– la perdita del titolo abilitante.

Infine un capitolo viene dedicato alle deroghe alle nuove disposizioni.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here