Disponibile la procedura telematica per l’invio delle domande Aspl e mini-Aspl

0
7

È quanto comunicato con messaggio 4530 di ieri dall’INPS che descrive in generale il funzionamento del servizio, le modalità di accesso al servizio nonché le modalità operative delle sedi per la fase transitoria.

I beneficiari di prestazioni di disoccupazione involontaria o l’indennità di disoccupazione ASpI e mini-ASpI che svolgono una attività autonoma o parasubordinata, hanno l’obbligo di informare l’INPS del reddito annuo previsto per l’attività intrapresa entro un mese dall’inizio dell’attività, oltre che del reddito effettivamente percepito nell’anno di fruizione della prestazione a seguito della successiva denuncia fiscale dei redditi. La legge n.296/06 ha istituito l’obbligo per tutti i datori di lavoro dell’invio del modello telematico UNILAV, comunicazione unica da inoltrare per via telematica ai servizi competenti, nel caso di instaurazione, proroga, trasformazione e cessazione dei rapporti di lavoro. Tali comunicazioni hanno validità anche ai fini dell’assolvimento degli obblighi di comunicazione nei confronti degli enti previdenziali.

Con il messaggio n.4530 del 18 giugno 2014, l’INPS comunica il rilascio di una nuova procedura telematica che, oltre a consentire di comunicare telematicamente gli eventi riportati sui modelli ASPI-COM (Mod.SR137) e mini ASPI-COM (Mod. SR138), permette al beneficiario della prestazione di disoccupazione in ambito ASpI di comunicare:

– le variazioni di domicilio/residenza, di telefono, di email e delle modalità di pagamento riportate sulle domande di disoccupazione in ambito ASpI precedentemente inviate;
– le informazioni attinenti al reddito percepito da lavoro autonomo o parasubordinato.
La presentazione delle principali domande di prestazioni/servizi all’Istituto avviene attraverso l’utilizzo esclusivo del canale telematico per cui anche la presentazione di comunicazioni aventi ad oggetto gli eventi previsti dai modelli ASpI-COM (Mod.SR137) e mini ASpI-COM (Mod.SR138) dovrà avvenire, a regime, esclusivamente in via telematica attraverso uno dei seguenti canali:
– WEB attraverso i servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;
– contact center integrato i cui numeri sono 803164 da telefono fisso e 06164164 da cellulare;
– patronati/intermediari dell’Istituto attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Il messaggio prosegue descrivendo in generale il funzionamento del servizio tramite le due componenti applicative: quella internet per gli utenti esterni e quella intranet per gli operatori INPS di sede.

Nel dettaglio il cittadino potrà fruire del servizio tramite il portale Internet dell’Istituto (www.inps.it), partendo dal link “Al servizio del cittadino” e, dopo aver effettuato l’autenticazione con PIN, selezionando la funzione “Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito”. All’interno dell’applicazione occorre selezionare, in successione dal menu laterale a sinistra, le seguenti voci: “ASPI, Disoccupazione, Mobilità e Trattamento speciale Edilizia”, “Comunicazioni ASPI-COM e mini ASPI-COM”.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here