Dipendente pubblico in aspettativa: sospese le trattenute per i piccoli prestiti

0
190

Il dipendente pubblico in aspettativa per incarico presso un’organizzazione sindacale subisce la sospensione della trattenuta per il pagamento dell’eventuale piccolo prestito ottenuto antecedentemente. Lo comunica l’INPS con messaggio n.9357 del 3 dicembre 2014.

Con messaggio n.9357 del 3 dicembre 2014, l’INPS comunica che, nel caso in cui il dipendente pubblico sia in aspettativa per incarico presso un’organizzazione sindacale, la trattenuta per il pagamento dell’eventuale piccolo prestito ottenuto antecedentemente, subisce una sospensione con conseguente prolungamento del piano di ammortamento all’atto del rientro in servizio del beneficiario del prestito presso l’Ente di provenienza.

A questa regola generale vi è un’eccezione: quando l’organizzazione sindacale sia già stata in precedenza annoverata fra gli enti versanti all’INPS e risulti in banca dati, allora sarà in grado di poter proseguire la trattenuta dell’iscritto attenendosi alle relative disposizioni ed ai conseguenti adempimenti in uso alle Amministrazioni Pubbliche. In tal caso, l’ente versante è tenuto, ai fini della riscossione delle trattenute dovute per rate di prestiti, alla presentazione della dichiarazione mensile dal giorno 15 del mese di competenza, nella procedura Riscossione crediti agli iscritti. Prima però deve essersi accreditata alla Sede di competenza presentando apposita istanza che può trovare sul sito istituzionale.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here