Dimissioni on line: il Ministero risponde ai dubbi

0
124

Il Ministero del Lavoro risponde ai 20 dubbi sulla procedura telematica per le dimissioni volontarie e le risoluzioni consensuali, sollevati dai Consulenti del Lavoro nella nota inviata alla Direzione Generale dei sistemi informativi del Ministero lo scorso 16 marzo. I Consulenti con un comunicato stampa dell’8 aprile comunicano che le faq sono pubblicate sul sito istituzionale del Ministero.

Con un comunicato stampa dell’8 aprile 2016, i Consulenti del Lavoro informano che il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha risposto ai 20 dubbi sulla procedura telematica per le dimissioni volontarie e le risoluzioni consensuali, sollevati nella nota inviata alla Direzione Generale dei sistemi informativi del Ministero lo scorso 16 marzo.

Le FAQ sono state pubblicate sul sito www.lavoro.gov.it, e contengono le “posizioni ufficiali” dell’amministrazione rispetto ad alcune richieste di chiarimento.

Tra le altre, Il ministero sottolinea che il lavoratore non deve possedere necessariamente la firma digitale se presenta le dimissioni tramite un soggetto abilitato. Inoltre, per quanto riguarda la possibilità di ripetere la procedura telematica, dopo l’invio del modulo delle dimissioni, nel caso in cui le parti abbiano concordato una data diversa di interruzione del rapporto, il Ministero ha precisato che la data di effettiva conclusione del rapporto di lavoro viene rilevata dalla comunicazione di cessazione che il datore deve inviare entro 5 giorni.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here