Definiti i contributi obbligatori 2014 per coltivatori diretti e imprenditori agricoli

0
173

Pubblicati con circolare INPS n.70 del 5/6/2014 le tabelle per determinare l’ammontare dei contributi obbligatori dovuti per l’anno 2014 e le scadenze da rispettare per i relativi pagamenti.

Con decreto del Direttore Generale per le Politiche Previdenziali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è stato determinato il reddito medio convenzionale, per coltivatori diretti, coloni, mezzadri e imprenditori agricoli professionali, per l’anno 2014, in Euro 54,65.

La contribuzione dovuta è determinata, come noto, moltiplicando il reddito medio convenzionale per il numero di giornate indicate nella “Tabella D” allegata alla legge 2 agosto 1990, n.233, in corrispondenza della fascia di reddito convenzionale in cui è inserita l’azienda e applicando al risultato le aliquote percentuali prestabilite.

Per l’anno 2014 le aliquote da applicare ai coltivatori diretti, mezzadri, coloni e imprenditori agricoli professionali comprensive del contributo addizionale del 2%, previsto dall’art.12, ultimo comma, della legge 2 agosto 1990, n.233 sono le seguenti:

– 22,4 % (ridotta a 21,0% per i soggetti di età inferiore a 21 anni) per la generalità delle imprese;
– 20,5% (ridotta a 18,0% per i soggetti di età inferiore ai 21 anni) per le imprese ubicate in territori montani o in zone svantaggiate.

Il contributo annuo dovuto ai fini della copertura degli oneri derivanti dall’erogazione dell’indennità giornaliera di gravidanza e puerperio, per il 2014, è fissato nella misura di € 7,49.

Il contributo dovuto per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali dai coltivatori diretti, mezzadri e coloni, per l’anno 2014 resta fissato nella misura capitaria annua di:

– € 768,50 (per le zone normali)
– € 532,18 (per i territori montani e le zone svantaggiate).

Maggiori dettagli, sono pubblicati nella circolare n.70 del 5 giungo 2014 dell’INPS, in cui si stabilisce altresì che la riscossione avverrà tramite l’invio agli interessati di comunicazione dell’importo da versare in quattro rate, tramite modello F24, presso qualsiasi Istituto di Credito o Ufficio Postale e che i termini di scadenza per il pagamento sono il 16 luglio, il 16 settembre, il 17 novembre 2014 e il 16 gennaio 2015.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here