Decise le azioni per promuovere l’occupazione giovanile

0
6

Firmato un protocollo tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Confindustria e Finmeccanica per realizzare un’azione straordinaria verso i giovani per orientare e promuoverne l’inserimento lavorativo o il recupero formativo attraverso il coinvolgimento attivo del mondo imprenditoriale.

L’obiettivo del protocollo di intesa tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Confindustria e Finmeccanica sarà quello di per promuovere l’occupazione giovanile nell’ambito del Piano nazionale per la “Garanzia per i giovani”, attraverso un insieme di azioni ed il coinvolgimento attivo del mondo imprenditoriale.

E’ questo l’oggetto del comunicato diramato in data odierna dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sul sito istituzionale.

L’avvio delle azioni che il Protocollo prevede di attuare sono mirate a:

– sostenere gli strumenti e i percorsi di orientamento e di alternanza scuola-lavoro e università-lavoro;

– promuovere i percorsi finalizzati all’attestazione/certificazione delle competenze non formali e formali conseguite dai giovani nell’ambito di attività di tirocinio o apprendistato;

– realizzare iniziative di promozione e comunicazione a sostegno del Piano nazionale “Garanzia per i giovani”, favorendo la conoscenza delle misure in esso previste e sviluppando azioni specifiche per favorire l’avvicinamento e l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro;

– sviluppare un sistema di rilevazione dei fabbisogni a medio/lungo termine delle figure professionali richieste dalle imprese e dal mondo produttivo;

– promuovere programmi di responsabilità sociale d’impresa orientati all’attivazione, alla formazione e all’occupazione delle giovani generazioni.

Nel protocollo le parti si impegnano a promuovere in particolare l’offerta di tirocini presso le imprese, a promuovere il ricorso all’apprendistato e a partecipare, con la propria rete di articolazioni territoriali, servizi, esperti, manager e professionisti, alle attività di orientamento per i giovani organizzate dalle reti di servizi.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here