Cruscotto infortuni: consultazione disponibile anche per aziende e intermediari

0
30

Con la circolare n.31 del 2016, l’INAIL comunica che, stante l’abolizione del registro infortuni, i dati relativi agli eventi denunciati dai datori di lavoro a decorrere dal 23 dicembre 2015 sono consultabili sul “cruscotto infortuni”. Tale servizio viene ora esteso ai datori di lavoro e agli intermediari da essi delegati.

L’INAIL, con la circolare n.31 del 2 settembre 2016, ricorda che, a decorrere dal 23 dicembre 2015, il Registro infortuni è stato abolito e con esso restano disapplicate le relative disposizioni sanzionatorie.

L’Istituto tiene a precisare che, in ogni caso, nulla è mutato rispetto all’obbligo del datore di lavoro di denunciare all’Inail gli infortuni occorsi ai dipendenti prestatori d’opera.

Il Cruscotto infortuni
Al fine di offrire agli organi preposti all’attività di vigilanza uno strumento alternativo in grado di fornire dati e informazioni utili, ha realizzato e reso disponibile un nuovo applicativo denominato “Cruscotto infortuni”, attraverso il quale è possibile consultare gli infortuni occorsi a partire dal 23 dicembre 2015 ai dipendenti prestatori d’opera e denunciati dal datore di lavoro.

Il cruscotto è stato ora aggiornato per rendere accessibili le informazioni in esso contenute anche ai datori di lavoro e ai soggetti ed intermediari delegati.

Questi soggetti potranno accedere attraverso l’area dei servizi online del sito istituzionale e visionare i soli dati infortunistici relativi alla propria azienda o alle ditte di cui gli intermediari hanno la delega.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here