Continua l’accentramento dell’ex gestione INPDAP

0
10

A decorrere dal 24 marzo sarà accentrato il pagamento dei prestiti, delle borse di studio e degli interventi di assistenza scolastica tramite l’integrazione tra il sistema gestionale SIN e SAP MASF.

Con circolare n. 35 del 20 marzo 2014 l’INPS comunica l’avvenuto rilascio in produzione della procedura automatizzata per i pagamenti relativi ai prestiti e alle borse di studio implementando le funzioni inerenti al colloquio automatizzato fra SIN e SAP atte a garantire il pagamento di piccoli prestiti, prestiti pluriennali, borse di studi medi e superiori, borse di studi universitari (gestione contabile INC) e gli interventi di assistenza scolastica (gestione contabile INA).

A tale proposito, si ricorda che con il messaggio n.656 del 14 gennaio 2014 è stata data comunicazione della definitiva chiusura del sistema contabile SAP ex INPDAP, operante, fino al temine dell’esercizio finanziario 2013, quale “sistema di prima nota” ai fini della gestione delle attività inerenti all’emissione dei mandati di pagamento e all’aggiornamento degli archivi amministrativi presenti nell’applicativo SIN.

La circolare ribadisce che le spese istituzionali, relative ai pagamenti per prestiti e borse di studio, sono a carattere obbligatorio e con controllo di budget. Per tali spese non è richiesta la prenotazione di spesa ma vigono i medesimi adempimenti amministrativi e contabili previsti per i controlli preventivi all’ordinazione della spesa e all’assunzione degli impegni sui pertinenti capitoli e voci di spesa, richiesti, quest’ultimi, dai Dirigenti competenti in materia.

L’utilizzo della procedura di pagamento è successivo al controllo della correttezza della liquidazione delle prestazioni da parte del responsabile dell’unità di processo, che appone la propria firma sulla documentazione prodotta, e all’assunzione dell’impegno di spesa.
Per le rilevazioni contabili con la nuova procedura sono stati creati dei nuovi conti movimentabili esclusivamente da procedura automatizzata.

Fonte: Ipsoa.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here