Congedi parentali ad ore: attiva la procedura online

0
112

Il genitore che intende fruire del congedo parentale sia ad ore che su base giornaliera o mensile deve presentare all’INPS due distinte domande telematiche. Dal 19 agosto 2015 è infatti attiva la procedura operativa per fruire delle nuove norme in materia di congedo parentale. La richiesta per il congedo parentale ad ore, in questa fase, può anche essere retroattiva. La trasmissione della relativa modulistica può avvenire attraverso i seguenti canali: web, il servizio è disponibile tra i servizi OnLine dedicati al Cittadino presenti sul sito dell’INPS, contact center integrato, e patronati, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Con circolare n.152 del 18 agosto 2015, l’Inps informa che, almeno per il periodo transitorio, per il congedo parentale ad ore è stato predisposto un modello specifico, diverso da quello ordinario, nel quale il richiedente deve specificare se utilizza tale modalità per previsione contrattuale o secondo la disciplina introdotta dal D.Lgs. n.80/2015, che consente di fruire il congedo su base oraria in misura pari al 50 per cento dell’orario medio giornaliero del mese precedente a quello in cui ha inizio il congedo stesso . Per effetto delle modifiche introdotte dal richiamato D.Lgs. 80 all’art.32 del D.Lgs. n.151 del 2001, il congedo può essere fruito fino ai dodici anni di età del figlio o dall’ingresso in famiglia in caso di adozione o affidamento, ed è indennizzato nella misura del trenta per cento fino al sesto anno, mentre per il periodo successivo l’indennizzo è condizionato dalla situazione reddituale del richiedente.

Poiché la procedura è stata attivata solo da18 agosto 2015, nella fase iniziale la domanda potrà riguardare anche congedi orari fruiti in data antecedente la presentazione della domanda stessa. A regime, invece, la domanda dovrà essere presentata all’Istituto prima dell’inizio del congedo, al limite anche lo stesso giorno di inizio del congedo, il genitore è però tenuto a preavvisare il datore di lavoro secondo le modalità e criteri definiti dai contratti collettivi e comunque, con un termine di preavviso non inferiore a 5 giorni, in caso di richiesta di congedo parentale mensile o giornaliero, e non inferiore a 2 giorni in caso di congedo orario, fatto salvo il caso di effettiva impossibilità a farlo.

Invio della modulistica
La modulistica è reperibile all’interno del gruppo di servizi denominati “Domande di maternità on line” e la trasmissione è possibile tramite i seguenti tre canali:

-WEB: il servizio è disponibile tra i servizi OnLine dedicati al Cittadino presenti sul sito dell’INPS (www.inps.it); in particolare, una volta effettuato l’accesso tramite PIN, il cittadino dovrà selezionare le voci “Invio Domande di prestazioni a Sostegno del reddito”, “Maternità”, “Acquisizione domanda”;
-CONTACT CENTER INTEGRATO: contattando il numero verde 803164, gratuito da rete fissa, o il numero 06164164 da telefono cellulare. In questo caso, il servizio è a pagamento in base al piano tariffario applicato dai diversi gestori telefonici;- PATRONATI: attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Come compilare la domanda di congedo parentale orario
Nella domanda di congedo parentale ad ore il genitore deve dichiarare il numero di giornate di congedo parentale da fruire in modalità oraria stante che la procedura prevede che il totale delle ore di congedo richieste sia calcolato in giornate lavorative intere.

Deve essere altresì indicato il periodo all’interno del quale queste giornate intere di congedo parentale saranno fruite.

Nella fase iniziale le domande di congedo parentale ad ore sono. presentate in relazione a singolo mese solare, pertanto se il genitore intende fruire della nuova modalità per due mesi dovrà presentare due distinte domande seppure utilizzando la procedura semplificata che consente l’acquisizione, a partire da una domanda già presentata, di una nuova domanda, indicando solamente il numero di giornate intere da fruire su base oraria all’interno di un nuovo periodo.

Compilazione della denuncia Uniemens
Per la compilazione della denuncia Uniemens è stato istituito il codice evento “MA0″ con il significato di “periodi di congedo parentale disciplinati dall’art.32 del D.Lgs. N.151/2001, usufruito su base oraria”.

Il flusso Uniemens sarà integrato con l’indicazione nell’elemento delle ore di congedo fruite nel giorno espresso in centesimi.

Per il conguaglio della indennità di congedo parentale su base oraria anticipate al lavoratore, dovrà essere valorizzato nell’elemento , , il nuovo codice causale “L062” avente il significato di “indennità di congedo parentale facoltativo fruito su base oraria”; nell’elemento il relativo importo.

Si evidenzia peraltro che il lavoratore può chiedere, per una sola volta in alternativa al congedo parentale od entro i limiti del congedo ancora spettante, la trasformazione del rapporto di lavoro a tempo pieno in rapporto a tempo parziale, purché con una riduzione d’orario non superiore al 50 per cento.

Il datore di lavoro è tenuto a dar corso alla trasformazione entro quindici giorni dalla richiesta.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here