Come leggere un inserzione di lavoro

0
18

Le aziende e le società di selezione del personale, per poter raccogliere un cospicuo numero di candidature, ricorrono spesso alle inserzioni sui quotidiani o periodici e su internet. Controllare periodicamente le inserzioni e rispondere agli annunci resta il metodo più diffuso di cercare lavoro. Il numero delle persone che trova un’occupazione tramite la risposta alle inserzioni è più basso rispetto ad altri sistemi più attivi di ricerca perché resta un metodo passivo di ricerca. È bene quindi utilizzare anche altri sistemi più attivi.

Gli annunci si dividono in piccoli annunci e in annunci di personale qualificato. I primi sono pubblicati quasi sempre direttamente dall’azienda ed in forma anonima. Tra questi spesso si nascondono annunci di aziende poco serie che promettono allettanti opportunità di guadagno e carriera e poi invece possono rivelarsi un inganno. Ecco perché è bene fare attenzione ed imparare a “leggere tra le righe” di un annuncio.

I piccoli annunci: 
Attitudine ai rapporti umani, lavoro stimolante, grande autonomia, attività di consulenza, attività di motivazione e di organizzazione, lavoro vario e dinamico, attività di contatto, in genere associati alla promessa di buoni guadagni. Di solito si tratta della stessa cosa: la vendita;

– Attività organizzativa, oltre a “camuffare” la solita vendita, è spesso un modo accattivante per l’inserimento, l’archiviazione e la gestione di dati e indirizzi;
– Attività imprenditoriale, e piccolo investimento possono significare l’apertura di una attività o di un servizio che non sempre è garanzia di guadagno;
– Anche senza esperienza, si tratta di lavori estremamente di routine, per niente qualificati oppure faticosi, per i quali c’è richiesta continua in quanto nessuno “resiste” troppo a lungo. Ci si può aspettare vendite porta a porta, volantinaggio, uso del telefono per fissare appuntamenti, inserimento dati;

I piccoli annunci possono essere utili ed efficaci per trovare un lavoro temporaneo, part-time o stagionale come traduzioni, baby sitting, lezioni private, cameriere per i week-end in attesa di migliori opportunità.

Gli annunci di personale qualificato sono riconoscibili perché vengono stampati in modo visibile, spesso riquadrati e possono essere pubblicati direttamente dall’azienda o dalle agenzie di selezione del personale incaricate della ricerca.

Annunci per ricerca di personale qualificato: 
1. Caratteristiche dell’azienda: Descrizione sintetica del settore di attività, la dimensione, la posizione sul mercato
2. Qualifica ricercata: Informazioni sul grado di autonomia nella gestione del lavoro, gli obiettivi da perseguire, la funzione da svolgere
3. Il profilo del candidato: I requisiti richiesti quali l’età, il titolo di studio, l’esperienza maturata, le caratteristiche personali, le conoscenze linguistiche
4. L’offerta vera e propria: Il livello di inquadramento, la fascia retributiva

Come rispondere: 
La regola principale è attenersi alle indicazioni che appaiono nell’inserzione. Di solito viene richiesto il curriculum che è bene accompagnare con una lettera di presentazione.

In generale: 
– Riporta il tipo di informazioni richieste dall’annuncio. (Se chiedono il titolo di studio, l’età e l’esperienza scrivi solo questi dati, senza aggiunte o abbellimenti).
– Rispondi anche se non sei in possesso di tutti i requisiti. (Il profilo descritto nelle inserzioni è spesso teorico, ed è raro che una persona possieda tutte le caratteristiche descritte. È durante il colloquio che potrai dimostrare di essere il candidato idoneo).
– Cita il riferimento, il giornale e la data di pubblicazione dell’annuncio: In riferimento all’annuncio di ricerca di un programmatore (Rif. CA-2000) pubblicato sull’ Unione Sarda del 12 maggio 2004.
– Cita il codice di riferimento riportato nell’inserzione anche sulla busta: Rif. CA-2000.
– Scrivi la lettera a mano solo se richiesto dall’annuncio. In quel caso la scrittura è richiesta per un’analisi grafologica: scrivi tranquillamente ed evita di inventarti uno stile: l’esperto se ne accorgerebbe.
– Ritaglia o fotocopia l’inserzione e conservala insieme alla lettera di accompagnamento: potresti essere convocato dopo diverso tempo ed è meglio evitare di “cadere dalle nuvole” quando dovrai affrontare il colloquio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here