CIGS trasporto aereo: il termine di decadenza per il rimborso del 6 dicembre è prorogabile?

0
20

Con la circolare n.198 del 2016 l’INPS fornisce i necessari chiarimenti sui termini di decadenza utili alla presentazione delle richieste di rimborso delle prestazioni di cassa integrazione salariale straordinaria (CIGS) erogate attraverso il Fondo di solidarietà per il settore del trasporto aereo e del sistema aeroportuale. In alcuni casi il termine, ordinariamente previsto al 6 dicembre 2016, è prorogabile.

Con la circolare n.198 del 14 novembre 2016, l’INPS fa chiarezza riguardo i termini di decadenza previsti dal Jobs Act per richiedere il rimborso delle prestazioni integrative del Fondo di solidarietà per il settore del trasporto aereo e del sistema aeroportuale.

In particolare, con riferimento ai trattamenti di integrazione salariale straordinaria, anticipati dalle aziende ai lavoratori, è previsto che:

– per le prestazioni integrative di CIGS richieste a far data dal 6 giugno 2016, o non ancora concluse entro tale data, la domanda di rimborso deve essere effettuata, a pena di decadenza, entro sei mesi dalla fine del periodo di paga in corso alla scadenza del termine di durata del periodo di concessione;
– se la deliberazione concessiva del Fondo è adottata in data successiva alla fine del periodo di paga in corso alla scadenza del termine di durata della concessione del trattamento di CIGS, la domanda di rimborso deve essere effettuata, a pena di decadenza, entro sei mesi dalla data della deliberazione;
– per i trattamenti integrativi su CIGS richiesti e conclusi prima del 6 giugno 2016, il termine di decadenza coincide con il 6 dicembre 2016.

L’INPS sottolinea che le domande di rimborso delle prestazioni integrative del Fondo, connesse ai trattamenti di integrazione salariale straordinaria pervenute oltre i termini decadenziali sopra richiamati, non potranno essere né accolte né istruite.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here