Chiarimenti infortuni lavoratore dimora temporanea

0
11

Il tema degli infortuni sul lavoro che avvengono in trasferta è stato recentemente chiarito da parte dell’Inail. In particolare sono stati fornite una serie di delucidazioni per quanto riguarda gli infortuni occorsi all’interno della stanza d’albergo in cui il lavoratore si trova a dimorare temporaneamente.

Secondo quanto stabilito da parte dell’Inail e in base all’interpretazione delle norme, tale situazione non è assimilabile ed equiparabile ad un infortunio avvenuto presso la privata abitazione. Per quest’ultimo caso l’indennizzabilità è stata esclusa dalla Suprema Corte di Cassazione che si è basata sulla analisi di due specifici elementi, quali:

oggettiva difficoltà di stabilire se l’atto di locomozione all’interno dell’abitazione sia o meno funzionale all’espletamento dell’attività lavorativa; questo perché è considerato impossibile da parte dell’Inail certificare una qualsiasi forma di collegamento tra condotte spiegate all’interno dell’abitazione e dei luoghi condominiali e attività lavorativa
maggiore controllo che la natura dei luoghi comporta sulle condizioni di rischio da parte del soggetto assicurato
Considerati questi due elementi si è infatti stabilito che non possono riscontrarsi nella fattispecie del lavoratore in missione o in trasferta.

Questo dipende infatti dal fatto che gli eventi accaduti in una stanza di albergo non possono essere parificati a quelli avvenuti nella privata abitazione, soprattutto per due specifici motivi, quali:

– il soggiorno in albergo è necessitato dalla missione o trasferta e quindi non è connesso all’attività lavorativa
– il lavoratore non ha lo stesso controllo delle condizioni di rischio che ha nella propria abitazione

Il ragionamento sviluppato da parte della Suprema Corte di Cassazione porta ad una conclusione definita a contrariis, che porta quindi a desumere che tutti gli eventi occorsi al lavoratore in missione e trasferta siano indennizzabili quali infortuni avvenuti in occasione di lavoro in attualità di lavoro. Questo perché tali infortuni sopra descritto sono condizionati dalla particolare situazione determinata dalla condizione di missione o trasferta.

Fonte: Impresalavoro.eu

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here