mercoledì 23 agosto 2017 | 20:27
Home Società Cooperative

Società Cooperative

Per il codice civile italiano, una società cooperativa è una società costituita per gestire in comune un'impresa che si prefigge lo scopo di fornire innanzitutto agli stessi soci (scopo mutualistico) quei beni o servizi per il conseguimento dei quali la cooperativa è sorta. Fino al 2001 il codice civile della Repubblica Italiana prevedeva che per costituire una cooperativa ci volesse un minimo di 9 soci, mentre dal 2001 con un numero di soci da 3 a 8 si poteva costituire una piccola società cooperativa con la stessa operatività: con la riforma del diritto societario l'istituto giuridico della piccola cooperativa è stato abrogato e si è prevista la possibilità di costituire società cooperative anche con un numero minimo di 3 soci.

ASpI e mini ASpI cooperative: contributi in allineamento fino al 2017

Per gli anni 2014 - 2017 confermato il percorso di allineamento graduale dell'aliquota contributiva ordinaria ASPI e Mini ASPI dovuta per i lavoratori soci delle cooperative ex DPR 602/1970. Si riepilogano le caratteristiche delle prestazioni, gli importi aggiornati e gli obblighi dei datori di lavoro.

Benefici contributivi per le coop

L'INPS fornisce istruzioni in merito ai benefici contributivi previsti per le cooperative e relativi consorzi non operanti in zone montane o svantaggiate o di montagna a seguito dell'interpretazione autentica che ha esteso la riduzione contributiva riconosciuta alle cooperative montane.

ASpI e mini-ASpI per i soci delle cooperative

Il Ministero del lavoro, ha adottato il decreto che determina le aliquote 2013 per l’ASpI e il mini-ASpI, per i soci lavoratori nelle cooperative. Il Decreto è stato emanato, dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Privacy e amministratore di sistema in una cooperativa: è necessaria la nomina?

Sono stata da poco investita dell'incarico di adeguare la cooperativa nella quale opero e di cui sono socia al D.Lgs.196/03. Ho il dubbio se la società rientra tra i soggetti che ai sensi delle misure di semplificazione adottate dal Garante oltre che dover adottare misure minime di sicurezza semplificate.

Inapplicabilità della disoccupazione ordinaria

Il socio di una cooperativa di produzione lavoro o di una srl può percepire la disoccupazione? Il presidente di una cooperativa di produzione e lavoro o il membro del Consiglio di amministrazione della cooperativa possono percepire la disoccupazione ordinaria?

Socio lavoratore e amministratore

Socio lavoratore e amministratore: un altro no dalla Cassazione alla doppia iscrizione previdenziale. Nota a Corte di Cassazione, Sentenza 22 febbraio 2008, n.4676. Si conferma l’orientamento della Suprema Corte espresso in due precedenti sentenze.

Cooperative: le dimissioni del socio lavoratore

Il socio lavoratore di cooperativa non è titolare di un semplice rapporto di lavoro, ma di un rapporto societario e di un ulteriore rapporto lavorativo. Quest'ultimo è legato al primo, il che comporta che gli effetti del rapporto societario ricadono necessariamente su quello di lavoro sottostante.

Socio lavoratore e società cooperativa

Alla luce dell'art.1, comma 3 legge n.142/2001 e vista la particolare natura del rapporto giuridico che lega il socio cooperatore alla cooperativa (nel senso che la prestazione lavorativa si qualifica come adempimento del contratto associativo per la realizzazione dello scopo sociale ed è oggetto del rapporto mutualistico.

Cooperative: sicurezza sociale

Ai soci lavoratori con rapporto subordinato è garantita, con modalità ed estensione diverse a seconda della tipologia di cooperativa, la tutela previdenziale e assistenziale dell’INPS prevista per la generalità dei lavoratori dipendenti e la copertura assicurativa antinfortunistica prestata all’INAIL.

Cooperative: regolamento interno

Le cooperative devono definire un regolamento, approvato dall'assemblea, sulla tipologia dei rapporti che si intendono attuare, in forma alternativa, con i soci lavoratori. Il regolamento che deve essere depositato entro 30 giorni dall'approvazione presso il DPL competente per territorio.

Rapporto tra soci lavoratori e cooperativa

Rapporto di lavoro: (art.3 c.1, L.142/2001) il socio lavoratore di cooperativa stabilisce un ulteriore rapporto di lavoro, in forma subordinata o autonoma o in qualsiasi altra forma con cui contribuisce comunque al raggiungimento degli scopi sociali.

Cooperative di lavoro: Tfr e previdenza complementare

La problematica anzidetta, infatti, nel passato era stata fatta oggetto di numerose dispute interpretative. In particolare, la questione si era presentata a proposito dell'intervento del fondo di garanzia del Tfr ex art.2, c.1, legge n.297/1982 e della relativa obbligazione contributiva.

Soci di cooperative: agevolazioni contributive

In risposta a due diversi interpelli, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali si è di recente pronunciato in senso favorevole alla possibilità di ammettere i soci lavoratori di cooperative alle agevolazioni ex art.8, commi 2 e 4, della legge n.223/1991 ed ex art. 8, c.9, della legge n. 407/1990.

Il presidente del C.d.A.

La legge 142/2001 all'articolo 1, comma 3, ha introdotto nel nostro ordinamento un nuovo concetto di mutualità, che discende dalla separazione dello status di lavoratore da quello di socio, infatti la prestazione di lavoro è oggetto di un rapporto giuridico totalmente autonomo da quello mutualistico.

Condotta antisindacale

La modifica dell'art.2 L.3/4/01 ad opera dell'art.9 lett. B) L.14/2/03 n.30. In forza della quale i diritti sindacali trovano applicazione nelle cooperative di lavoro compatibilmente con lo stato di socio lavoratore, secondo le previsioni dei contratti collettivi non comporta l'abrogazione delle norme contrattuali vigenti.

ULTIME NEWS

Share This Article:

close