domenica 22 ottobre 2017 | 23:46
Home Pensioni

Pensioni

La pensione è una obbligazione che consiste in una rendita[1] vitalizia o temporanea corrisposta ad una persona fisica in base ad un rapporto giuridico con l'ente o la società che è obbligata a corrisponderla per la tutela del rischio di longevità o di altri rischi (invalidità, inabilità, superstiti, indiretta).

Legge di Bilancio per il 2017: verso una opzione donna bis?

Si fa sempre più probabile l'ipotesi di un prolungamento della sperimentazione dell'opzione donna nella legge di Bilancio 2017. La proroga riguarderebbe il periodo dal 31 dicembre 2015 al 31 luglio 2016. L'opzione donna consente alle lavoratrici di accedere alla pensione anticipata in presenza di particolari requisiti contributivi ed anagrafici e a condizione che si opti per il sistema di calcolo contributivo.

In pensione con le vecchie regole: nuova possibilità per i lavoratori del settore privato

Con la circolare n.196 del 2016, l'INPS, recependo le indicazioni fornite dal Ministero del Lavoro, estende i requisiti obbligatori in capo ai lavoratori dipendenti del settore privato per l'accesso alla pensione anticipata. Sono dunque ammesse ad applicare la disciplina del 2011, se favorevole, nuove categorie di lavoratori.

Pensioni, donne svantaggiate: seimila euro all’anno in meno

Per quasi i due terzi delle famiglie con pensionati (63,2%), sottolinea l'istituto statistico, i trasferimenti pensionistici rappresentano oltre il 75% del reddito familiare disponibile (per il 26,5% l'unica fonte di reddito).

Legge di Stabilità 2016: cosa cambia per lavoro e pensioni

Misure per l'occupazione e norme sull'adeguamento delle pensioni e sugli ammortizzatori sociali in arrivo, dal 1° gennaio 2016, ad opera della legge di Stabilità 2016, definitivamente approvata dal Senato. Prorogato lo sgravio contributivo per le nuove assunzioni con contratti di lavoro a tempo indeterminato effettuate nel 2016.

Fondi pensione a ripartizione, possibili portabilità e riscatto

Ribaditi dalla Cassazione la portabilità ed il riscatto nell'ambito dei fondi a ripartizione. La disciplina delle forme pensionistiche complementari si applica anche ai fondi pensionistici preesistenti all'entrata in vigore della legge delega (15 novembre 1992).

Dall’INPS le modalità di liquidazione delle pensioni

Le modalità di liquidazione delle pensioni con decorrenza nell'anno 2015 sono state fornite dall'INPS con messaggio n.6462 del 20 ottobre 2015, allegando allo stesso i coefficienti di rivalutazione delle retribuzioni e dei redditi pensionabili e il coefficiente di rivalutazione per i montanti contributivi di cui alla legge n.335/1995.

Jobs Act: anticipo pensione con il part-time

Il Jobs Act ha istituito una nuova forma di anticipo sulla pensione: il riferimento normativo che la introduce è il comma 5 dell'articolo 41 del Dlgs 148/2015, ossia il decreto ammortizzatori sociali in vigore dal 24 settembre; non è applicabile in tutte le aziende e ci sono specifici requisiti a carico dipendente.

Definita l’esatta decorrenza del trattamento pensionistico di inabilità

L'INPS, con messaggio n.6075 del 2 ottobre 2015, interviene nel merito, e ricorda che nei casi di pensione di inabilità permanente, la decorrenza della dispensa dal servizio non può avere una data antecedente al giorno del relativo accertamento da parte dell'organo sanitario preposto.

Dis-Coll, niente contributi per la pensione

Niente contributi figurativi per la pensione nella Dis-Coll, il sussidio per collaboratori a progetto e parasubordinati, diversamente dalla NASpI: le regole sul nuovo assegno di disoccupazione sono contenute nel decreto sugli ammortizzatori sociali, attuativo del Jobs Act, D.lgs. 22/2015.

Fino a 200 in più per i pensionati, a chi vanno gli aumenti?

Sono previsti degli aumenti sull'assegno pensionistico ma naturalmente non si tratta di aumenti generalizzati ma riferiti ad una categoria particolare di assicurati. Gli incrementi dell'assegno avranno inizio già a settembre ma poi tutto sarà più regolare a partire dal 2016.

La rivalutazione delle pensioni sempre più corposa dal 2016

Le pensioni hanno subito una rivalutazione e questa sarà ancora più corposa a partire dal 2016. Ecco come si procederà dopo settembre e quale sarà l'aumento percentuale degli assegni a partire dall'anno prossimo.

Ricostituzione delle pensioni effettuate a livello centrale: rata di settembre 2015

Con il messaggio del 26 agosto 2015, n.5396 l'INPS illustra le attività di ricostituzione delle pensioni effettuate a livello centrale nel corso del mesi di luglio e agosto 2015, con effetto a partire dalla rata di pensione di settembre 2015.

Rivalutazione delle pensioni: aumenti da settembre 2015

Con la mensilità di settembre 2015 è riconosciuto l'aumento mensile delle pensioni interessate dalla sentenza della Corte Costituzionale n.70/201. Con il messaggio 26 agosto 2015, n.5395 l'INPS illustra la lavorazione effettuata a livello centrale per assicurare tale aumento mensile riconosciuto in applicazione del Decreto pensioni.

Pensione di reversibilità ai figli maggiorenni: sì se inabili al lavoro e a carico

In caso di morte del titolare di pensione di invalidità, la pensione di reversibilità spetta al coniuge e ai figli minorenni, mentre ai figli superstiti maggiorenni spetta soltanto se essi siano riconosciuti inabili al lavoro e a carico del genitore al momento del decesso di quest'ultimo.

Pensioni: a chi spettano gli arretrati?

Due sono i sistemi di perequazione delle pensioni previste dal DL n.65/2015, e sembrano produrre effetti su due basi di calcolo diverse: il primo produce effetti sul trattamento pensionistico ad oggi in pagamento formatosi anche per effetto della perequazione degli anni 2014-2015 originariamente prevista e della norma.

ULTIME NEWS

Share This Article:

close