venerdì 9 dicembre 2016 | 12:28
Home Diritti e Doveri dei Lavoratori

Diritti e Doveri dei Lavoratori

Esso riguarda la regolamentazione delle relazioni tra datore di lavoro e lavoratore a quella delle relazioni sindacali (oggetto propriamente del diritto sindacale) a quella attinente alle assicurazioni sociali e previdenziali (di cui si occupa il diritto della previdenza e della sicurezza sociale). È uno di quei rami del diritto che più direttamente risente dell'influenza della situazione economica generale, occorrendo tradurre in norme e concetti legislativi le concezioni ideologiche o statalistiche del sistema di riferimento.

Assegno per il nucleo familiare: non serve autorizzazione se il pagamento è diretto

L'INPS, con il messaggio n.4638 del 2016, comunica che l'autorizzazione preventiva da parte dell'istituto è necessaria soltanto nel caso in cui l'assegno per il nucleo familiare deve essere anticipato dal datori di lavoro e poi conguagliato in UNIEMENS.

Sistemi GPS su auto aziendali: quando è necessaria l’autorizzazione?

Per l'installazione di apparecchiature di localizzazione satellitare GPS sulle auto aziendali sono obbligatori l'accordo stipulato con la rappresentanza sindacale o l'autorizzazione preventiva dell'Ispettorato nazionale del lavoro.

Voucher baby-sitting per le lavoratrici autonome: al via l’erogazione

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che estende a lavoratrici autonome e imprenditrici la possibilità di fruire dei voucher per i servizi di baby sitting o del contributo per la frequenza degli asili nido. L'importo del contributo è pari a 600 euro mensili.

Nuovi controlli a distanza: policy e regolamenti aziendali sempre aggiornati

Il datore di lavoro deve previamente informare in modo adeguato i dipendenti in merito alle modalità corrette di utilizzo degli strumenti di lavoro. Nel caso vengano previsti controlli sull'uso di detti strumenti, inoltre, il datore di lavoro deve indicare in che misura e con quali modalità gli stessi vengono effettuati

Permessi per assistenza disabili gravi anche per i conviventi

È costituzionalmente illegittimo l'articolo 33, comma 3, della legge n.104 del 1992, nella parte in cui non include il convivente tra i soggetti legittimati a fruire del permesso mensile retribuito per l'assistenza alla persona con handicap in situazione di gravità, in alternativa al coniuge, parente o affine entro il secondo grado. È quanto ha deciso la Corte Costituzionale nella sentenza n.213, depositata il 23 settembre 2016.

Bonus bebè 2014: tempi e modalità per la fruizione

Dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, che rende immediatamente operativo il bonus bebè una tantum previsto dalla Legge di stabilità 2014, anche l'INPS interviene per specificare tempi e modalità di fruizione da parte degli aventi diritto. L'Istituto specifica che la determinazione dell'importo erogato dipenderà dalla quantità di richieste presentate.

Bonus bebè 2014: entro il 17 novembre 275 euro sulla carta acquisti

Il decreto del Governo che rende immediatamente operativo il bonus bebè una tantum, stanziato con la legge di Stabilità 2014, prevede che entro il prossimo 17 novembre tutte le famiglie in possesso dei requisiti necessari per fruire della carta acquisti e che hanno avuto o adottato un bimbo nel 2014 riceveranno un contributo di 275,00 euro in un'unica soluzione.

Il prestito ai dipendenti

Il welfare aziendale sta progressivamente estendendosi nelle organizzazioni imprenditoriali a seguito del nuovo ruolo riconosciutogli dal legislatore, ma anche e soprattutto per gli interventi effettuati in campo fiscale.

Ferie maturate nel 2014: monitoraggio entro il 30 giugno

La disciplina che riguarda i termini previsti per la fruizione delle ferie, obbliga i datori di lavoro ad un attento monitoraggio: entro il 30 giugno 2016 dovranno essere state godute tutte le ferie maturate nell'anno 2014.

Videosorveglianza dei lavoratori tra accordo ed autorizzazione

Il Ministero del lavoro, nella nota n.1241 del 1° giugno 2016, ha fornito chiarimenti in merito agli accertamenti ispettivi e alle sanzioni per i datori di lavoro che, in assenza di accordo sindacale o autorizzazione da parte della Direzione territoriale competente.

CIGS: determinata la sanzione per la mancata rotazione dei lavoratori

Stabilito l'incremento della contribuzione addizionale, applicabile a titolo di sanzione, per il mancato rispetto delle modalità di rotazione dei lavoratori indicate nel verbale di esame congiunto stipulato per la richiesta di intervento dell'integrazione salariale straordinaria.

Straordinario è solo quello che eccede il normale orario di servizio giornaliero

Il lavoro straordinario prestato in un giorno festivo è solo quello che eccede il normale orario di servizio giornaliero e non l'orario settimanale. Questa interpretazione fornita dall'articolo 1, comma 476, della legge n.147/2013 del dettato dell'articolo 10 del DPR n.170/2007.

Assegno di solidarietà, modello di domanda

La richiesta di accesso al trattamento salariale che spetta in caso di riduzione dell'orario di lavoro, stabilita da accordi sindacali aziendali stipulati per evitare riduzioni di personale, va presentata entro 7 giorni dall'accordo.

Assunzione in base alle liste di collocamento: risarcimento danni al lavoratore pretermesso

P.A. condannata a risarcire il danno al lavoratore pretermesso ad altri nell'assunzione in base alle liste di collocamento. La Cassazione ha ribadito che il datore di lavoro, inadempiente all'obbligo di assunzione del lavoratore.

Lavoro all’estero: indennità da computare nel TFR?

La Cassazione chiarisce quando l'indennità per la prestazione di lavoro resa all'estero va computata nel TFR, avendo natura retributiva e non di rimborso spese. In particolare, la Corte ha precisato che al trattamento economico aggiuntivo (variamente denominato) corrisposto al lavoratore.

ULTIME NEWS

Share This Article:

close