A breve il modello on-line per fruire del Bonus Occupazione

0
22

Con circolare n.118 del 3 ottobre 2014, l’INPS fornisce le prime indicazioni operative per usufruire del Bonus Occupazione nell’ambito del progetto “Garanzia Giovani” allegando alla stessa il fac simile del modulo di istanza preliminare dell’incentivo che al più presto sarà reso disponibile in modalità on line.

La circolare INPS che si attendeva dopo la pubblicazione sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali del decreto 8 agosto 2014, è stata pubblicata ieri sul sito dell’Istituto e specifica la disciplina contenuta nel decreto direttoriale fornendo le prime indicazioni operative.

I datori di lavoro ai quali può essere concesso l’incentivo sono quelli privati a prescindere dalla circostanza che siano imprenditori.

L’incentivo spetta per l’assunzione di giovani iscritti al programma tramite il portale Garanzia Giovani, di età compresa tra i 15 e i 29 anni cosiddetti NEET – Not [engaged in] Education, Employment or Training, cioè non inseriti in un percorso di studi, non occupati.

L’incentivo spetta:
– per le assunzioni a tempo determinato, anche a scopo di somministrazione, di durata pari o superiore a sei mesi;
– per le assunzioni, anche a scopo di somministrazione, a tempo indeterminato;
– per i rapporti di lavoro subordinato instaurati in attuazione del vincolo associativo con una cooperativa di lavoro;
– per i rapporto a tempo parziale, purché sia concordato un orario di lavoro pari o superiore al 60% dell’orario normale.

L’incentivo spetta per le assunzioni effettuate dal 3 ottobre 2014 al 30 giugno 2017 e a condizione che il rapporto di lavoro si svolga in una delle regioni o nella provincia autonoma elencate nell’allegato 1 del decreto direttoriale. Per i rapporti che si svolgono in Emilia–Romagna, Friuli–Venezia Giulia o Puglia, l’incentivo spetta solo per le assunzioni a tempo indeterminato.

L’incentivo è inoltre subordinato alla regolarità contributiva da parte del datore di lavoro , all’osservanza delle norme poste a tutela delle condizioni di lavoro ed al rispetto degli accordi e della contrattazione collettiva nazionale.

L’importo concesso non deve superare i limiti complessivamente previsti per gli aiuti di stato cosiddetti “de minimis”, ai sensi dei regolamenti comunitari in vigore e non è cumulabile con altri incentivi all’assunzione, siano essi di natura economica o contributiva.

Procedimento di ammissione all’incentivo. Adempimenti dei datori di lavoro
Il datore di lavoro dovrà inoltrare all’INPS una domanda preliminare di ammissione all’incentivo avvalendosi esclusivamente del modulo di istanza on-line “GAGI”, disponibile all’interno dell’applicazione “DiResCo – Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, sul sito internet www.inps.it.

Il modulo sarà accessibile seguendo il percorso “servizi on line”, “per tipologia di utente”, “aziende, consulenti e professionisti”, “servizi per le aziende e consulenti” (autenticazione con codice fiscale e pin), “dichiarazioni di responsabilità del contribuente”.

Entro il giorno successivo all’invio dell’istanza, l’INPS, mediante i propri sistemi informativi centrali:

– consulterà gli archivi elettronici del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, per verificare l’iscrizione del giovane per cui si chiede l’incentivo sia registrato al “Programma Garanzia Giovani” e quale sia la sua classe di profilazione;
– determinerà l’importo dell’incentivo spettante in relazione al tipo di assunzione e alla classe di profilazione attribuita;
– verificherà la disponibilità residua della risorsa, in relazione alla regione o provincia autonoma di pertinenza;
– in caso di disponibilità delle risorse, comunicherà, in modalità telematica, che è stato prenotato in favore del datore di lavoro l’importo dell’incentivo, calcolato per il lavoratore indicato nell’istanza preliminare.

Entro sette giorni lavorativi dalla ricezione della comunicazione di prenotazione positiva dell’Istituto, il datore di lavoro dovrà effettuare o regolarizzare l’assunzione.

Entro quattordici giorni lavorativi dalla ricezione della comunicazione di prenotazione positiva dell’Istituto, il datore di lavoro ha l’onere di comunicare , a pena di decadenza, l’avvenuta assunzione o trasformazione, chiedendo la conferma della prenotazione effettuata in suo favore; la comunicazione deve essere effettuata mediante l’apposita funzionalità che sarà resa disponibile all’interno dell’applicazione “DiResCo.”

Sarà reso disponibile sul sito internet www.inps.it il modulo per l’istanza preliminare di richiesta dell’incentivo e di prenotazione degli importi corrispondenti. Le istanze relative alle assunzioni effettuate tra il 3 ottobre 2014 (giorno di decorrenza dell’incentivo) e il giorno anteriore al rilascio del modulo telematico dovranno essere inviate entro 15 giorni dal rilascio del modulo stesso; tali istanze saranno elaborate secondo l’ordine cronologico di decorrenza dell’assunzione.

L’incentivo dovrà essere fruito mediante conguaglio/ compensazione operato sulle denunce contributive (Uniemens o DMAG, per i lavoratori agricoli), con le modalità che verranno illustrate con separato messaggio.

Fonte: Ipsoa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here